Concorso di idee per la riqualificazione ambientale dell’area “Parada” – Bienno (BS)



  • Bienno 3
  • Bienno 2
  • Bienno 1


  • COMMITTENTE: Comune di Bienno
  • LUOGO: Bienno, Brescia
  • PROGRAMMA: Concorso di Idee per riqualificazione ambientale ed urbana
  • PROCEDURA: Concorso di Idee
  • STATO DI AVANZAMENTO: consegnato nel Luglio 2012
  • MISSIONE:  Riqualificazione ambientale ed urbana degli immobili denominati "Parada"
  • SUPERFICIE: 3.500 m2
  • IMPORTO LAVORI: 1.900.000 euro
  • CALENDARIO: progetto Luglio 2012
Il tema del concorso di idee esprime in modo preciso la volontà della Pubblica Amministrazione di riqualificare il comparto denominato “Parada” , sia dal punto di vista ambientale che urbano, “. con un intervento di qualità e tecnicamente valido anche nel rispetto delle caratteristiche peculiari della zona…” . L’area oggetto dell’intervento ha una superficie di circa 6 ettari ,è posta ai margini dell’abitato storico. Lo schema progettuale si articola sull’individuazione di luoghi di sosta attrezzati per l’incontro e il riposo collegati agli edifici funzionali e alla città esistente in un percorso continuo agevole e ricco di soste per occasioni piacevoli (vedute, soste attrezzate,spazi per attività creative,culturali…..) Un percorso stimolante di pregevole qualità architettonica pensato come una “Promenade” che partendo dal basso , dalle aree di sosta veicolare, può salire ,attraverso un vano scala dotato di ascensore al nuovo cortiletto della scuola o a via Ripa e da lì accedere al centro storico. Oppure percorrere il parco della Parada fiancheggiando il Vaso Re per accedere al nuovo Museo Etnografico , alla Sala Polivalente o al teatro ,per assistere a riunioni, spettacoli e manifestazioni varie. Sul percorso si potrà fruire di zone verdi, discretamente attrezzate per la sosta e il tempo libero. In linea con gli obiettivi strategici del bando la nostra proposta prevede il riutilizzo dei manufatti esistenti risanati e riattati nel seguente modo. A- La vecchia officina . Si presenta distinta in due corpi separati. Uno più antico a Nord ed uno più recente a Sud. A1-Per quello a Nord, di indiscusso valore storico, è previsto il restauro conservativo per la parte esistente e la ricostruzione delle parti mancanti o nuove in vetro con intelaiature metalliche. Ed un uso a fini museali/didattici. L’accesso principale è collocato a Nord sul percorso collegato al parcheggio che termina in un piccolo cortile con pavimento in pietra ceppo di gre lavorato a piano di sega riparato da una pensilina in alluminio anodizzato di forma triangolare agganciato al nuovo edificio della caffetteria rivestito con doghe orizzontali di legno. L’apertura è ricavata nel muro in pietra ed ha due porte una interna in cristallo ed un portoncino esterno in legno grezzo. All’interno è previsto un passaggio per l’accesso alla Sala Polivalente separata dal museo da una parete in cristallo, la biglietteria , i servizi igienici e la caffetteria entrambi accessibili anche dall’esterno .La caffetteria usufruisce anche di uno spazio esterno con tavolini. A2-Nel corpo a Sud è prevista la collocazione della Sala Polivalente e piccole salette per le associazioni di categoria (amici della musica,artisti, danza ecc…..) a cui si accede da un cortile con pavimentazione in acciottolato listato con ceppo di gre che funge anche da luogo di incontro e attesa. La copertura ,attualmente costituita da lastre in lamiera grecata sostenute da capriate in ferro, verrà ripristinata con materiali identici e messa a norma per quanto attiene all’isolamento e all’impermeabilizzazione. Parte della copertura verrà sostituita da un solettone per creare un’area a cortile di pertinenza della scuola media. Inoltre,nell’area in parte crollata , verrà realizzato un cavedio a cielo aperto per dare luce ed aria alla sottostante sala riunioni. B-Il teatro all’aperto : nel vuoto esistente tra l’officina e i contrafforti di via Ripa viene collocato un teatro all’aperto realizzato costruendo ex-novo un terrapieno gradonato e inerbato su cui vengono appoggiate delle sedute in blocchi di pietra squadrata adagiati su un piano di calcestruzzo. Ad eccezione della platea con pavimentazione in legno, l’impatto visivo risulta molto mitigato. C-Torretta per corpo scala da Parada a via Ripa: Il parco, il teatro e il Museo son collegati a via Ripa da un corpo scala chiuso con zoccolatura in pietra e pareti esterne rivestite con doghe orizzontali di legno. Da questo corpo scala si accede attraverso una passerella in legno, al nuovo cortile/terrazzo della scuola attrezzato con sedute dalle quali si può ammirare sia il teatro sottostante , la catena montana della Concarena, i contrafforti scenografici della via Ripa e i prospetti del borgo antico D- il parco della Parada: Il prato della Parada viene diviso in tre zone: nella prima all’estremo Nord trova posto un’area attrezzata per la sosta dei camper; quella di fronte all’ingresso del museo è destinata alle scolaresche, e la terza ,di fronte al teatro, è attrezzata con panche,tavoli barbecue per la colazione sull’erba. Tutto inserito in un contesto che mantiene la sua connotazione originaria di area agricola in cui pavimentazioni permeabili, siepi e piantumazioni con essenze autoctone concorrono a determinare un basso impatto ambientale. Le zone sono collegate da percorsi in terra battuta e ghiaetto. E’ prevista un tratto di pista ciclabile che corre a lato del Vaso Re su un tracciato in battuto di cemento E- IL Vaso Re : Per il Vaso Re è previsto il restauro conservativo riportando alla luce ,ove possibile, i materiali lapidei originari. A metà del suo percorso, nell’area destinata alle scolaresche è prevista la formazione di una vasca d’acqua a quota terreno simile a quella esistente più a monte in via Vaso RE , alimentata a cascata dall’acqua dello stesso canale Vaso Re . L’acqua fuoriesce dal bordo superiore del condotto da un piccolo taglio contrassegnato con una barra in ferro a memoria del lavoro esercitato nella valle. In questo modo si rende più esplicito il contenuto ed la funzione dello stesso canale.






ULTIMI PROGETTI